Un nuovo mercato all’orizzonte

L’agenzia funebre per soli gay? Un ministro dei trasporti senza patente? Un ubriaco che fa pipì sulla macchina della polizia? Il ladro sfigato di condom? Le notizie più incredibili ma vere dal mondo

 

IMPRENDITORI, ATTENZIONE: SI APRE UN NUOVO MERCATO PER LE BARE
Apriamo il Follini ma Vero di questa settimana parlando di economia e di mercato. Di un mercato ben preciso, a dir la verità: il mercato delle bare. Sì, si tratta di argomenti di cui nessuno parla ma che, spesso, offrono notizie molto curiose. Quella di cui voglio parlarvi oggi viene da Colonia, in Germania, dove due imprenditori, titolari di una storica impresa di pompe funebri, hanno pensato bene di guardare… al mercato gay. E così hanno iniziato a offrire una nuova linea di bare, con uomini nudi intagliati o disegnati sul legno. Una bara di questo tipo campeggia anche, in bella vista, in vetrina: intagliate nel legno ci sono immagini di uomini nudi e muscolosi. Niente di “porno”, sia chiaro: “Ci siamo ispirati – tengono a precisare gli imprenditori – alle tele del Rinascimento italiano. Crediamo che ognuno abbia diritto, una volta passato all’altro mondo, ad avere un ‘contenitore eterno’ che lo rappresenti in pieno”. I nuovi “prodotti” vengono a costare circa 1.650 euro, e sono curati personalmente a mano uno per uno. “Le agenzie funebri ma anche clienti occasionali sono molto interessati – continuano gli imprenditori-becchini – e abbiamo ricevuto così tante richieste che, per il momento, non riusciamo a smaltire“. Nella linea gay delle bare tedesche non solo uomini nudi ma anche bare rosa o con i colori dell’arcobaleno.

 

IL MINISTRO DEI TRASPORTI SENZA PATENTE
Il ministro dei Trasporti della Repubblica Ceca? Non ha la patente. O meglio: non è che non abbia la patente, ma gli è stata ritirata, insieme all’auto. Stando a fonti di stampa, l’uomo sarebbe stato fermato dalla polizia mentre tornava da un matrimonio. Gli agenti, dopo aver effettuato i controlli ad un normale posto di blocco, hanno infatti scoperto che la targa utilizzata dalla Maserati del ministro… era falsa! Il politico ha spiegato, successivamente, che aveva perso la targa durante un viaggio lungo una strada dissestata, e così ne avrebbe utilizzata un’altra, esattamente quella che usava sulla sua precedente macchina (pratica ovviamente vietata). Il ministro, così, è stato multato e per sei mesi non potrà guidare.

 

LEI NON GLIELA DÀ E LUI SI SPARA A UNA GAMBA
A volte la soluzione migliore per risolvere i problemi coniugali non è sempre la più drastica. Basti guardare a ciò che è successo a un 29enne di Fort Myers, in Florida: ha deciso di spararsi a una gamba dopo che la ragazza con cui era uscito una sera si era rifiutata di fare sesso con lui. Stando a quanto riportato dall’ufficio dello sceriffo della contea di Lee, l’uomo e la ragazza con cu i era uscito stavano tornando a casa da un bar. Il 29enne, secondo quanto affermato proprio dalla protagonista della vicenda, ha iniziato a palpeggiare la donna e a chiederle di salire a casa sua per continuare lì la serata. Una volta su, però, la donna ha cominciato a trovare scuse per non fare sesso con lui. Dopo ripetuti tentativi andati a vuoto, l’uomo ha perso le staffe e si è allontanato per qualche minuto. Prima il silenzio più completo, poi due colpi sordi. Il ragazzo, per farla breve, si era sparato a una gamba, forse per protesta. Chissà, magari ha preso male la mira?

 

STATI UNITI, RAGAZZI GUIDA IN STATO DI EBREZZA E PROTESTA (A MODO SUO) CON LA POLIZIA
Attenzione a guidare ubriachi: oltre a incorrere in multe salate e al ritiro della patente, potreste comportarvi in modo non appropriato con le forze dell’ordine. Non ci credete? Leggete con attenzione quello che ha fatto un 23enne di Ohnson City, nel Tennessee. Fermato dalla polizia per effettuare il test del palloncino, non solo si è rifiutato di sottoporsi al test, ma ha pensato bene di urinare sul cofano della volante. Sì, avete letto bene: il ragazzo ha fatto il test del palloncino, è stato identificato e gli è stato chiesto di rimanere fuori dalla macchina. In un momento di distrazione dei poliziotti, però, il ragazzo “per protesta” (così si legge nel verbale) ha deciso di fare pipì sul cofano della volante. Il ragazzo, oltre a vedersi ritirata la patente per due anni, dovrà anche rispondere del reato di atti osceni in luogo pubblico; la pena verrà con ogni probabilità convertita in circa 4.000 dollari di multa. Non era meglio aspettare di essere arrestato, prima di fare pipì?

 

RUBA DISTRIBUTORE PROFILATTICI E LO PORTA A CASA, ARRESTATO
Con le notizie incredibili ma vere ci trasferiamo a Bergamo, dove un 34enne, con precedenti penali alle spalle, è stato arrestato per furto aggravato. Fin qui niente di strano, direte voi: i carabinieri lo hanno fermato dopo averlo scoperto a scassinare i videopoker di un bar; il problema è che in una successiva perquisizione dell’appartamento del ladro, i militari hanno trovato altre “sorprese”, tra cui un distributore di profilattici scardinato dal muro di una farmacia. L’uomo – purtroppo per lui – non deve avere una gran vita sessuale, considerato che il distributore, scassinato due mesi prima, era ancora pieno.

Lascia un commento