Giovani Usa, contro l'obesità un videogame nelle scuole


Per combattere l’obesità in West Virginia gli studenti dovranno giocare, a scuola, a un famoso videogioco che promette fatica e sudore

In forma con un videogame
singolare decisione in Usa

di DANIELE SEMERARO

NEW YORK – Il problema dell’obesità, si sa, negli Stati Uniti, soprattutto tra i giovani, sta raggiungendo livelli d’allarme. E così, per rimanere in forma, gli studenti delle scuole pubbliche del West Virginia dovranno giocare al famoso videogame “Dance Dance Revolution”.

Diffusissimo anche nelle nostre sale giochi, il gioco è composto da uno schermo e una pedana. Lo scopo è quello di imitare il più possibile, con i piedi sulla pedana, i movimenti che il computer indica, tramite delle frecce che appaiono sullo schermo. I giocatori, così, guadagnano punti saltando sulla pedana e facendo sì che i propri movimenti siano uguali a quelli suggeriti sullo schermo. Il computer, alla fine della partita, indicherà anche quante calorie sono state perse.

“Tutte le 765 scuole del West Virginia saranno dotate entro due anni dell’apparecchiatura necessaria”, ha spiegato il portavoce della Konami Digital Entertainment Inc. (la società produttrice del gioco) Cara Gilbert. Il costo totale dell’operazione ammonta a circa 500 mila dollari, in parte finanziati dalla stessa Konami.

Ma, ci si chiede da più parti, invece di investire tutto questo denaro e di utilizzare un videogioco, per stare in forma non basterebbe un po’ di sana ginnastica in palestra?

(26 gennaio 2006)

Lascia un commento