Microsoft, attacco all'iPod: trattative con le major

La casa di Bill Gates starebbe progettando un proprio mp3 player
Allo studio anche accordi commerciali con aziende discografiche

Microsoft all’attacco dell’iPod
tratta con le major della musica

Poche settimane fa il lancio di Urge, il negozio di mp3 su internet

di DANIELE SEMERARO

ROMA – La sfida di Microsoft al mondo della musica digitale è partita e sembra andare a gonfie vele. Dopo il lancio del negozio virtuale Urge, nato da un accordo con Mtv e che, con i suoi prezzi competitivi, andrà a fare concorrenza all’internet-shop di Apple, si svela il vero obiettivo della multinazionale di Redmond: attaccare direttamente lo strapotere – fino ad ora incontrastato – di iPod e iTunes.

Secondo le indiscrezioni che circolano tra gli analisti e i blog del settore, infatti, Microsoft sta testando (e presentando ad alcune società) il suo nuovo lettore multimediale, capace, sembra, di riprodurre file mp3 e contenuti video con una qualità migliore di quella dell’iPod. Insieme al lettore, poi, sarebbe pronto anche il software di gestione. L’azienda statunitense, inoltre, starebbe personalmente stipulando accordi commerciali con alcune case discografiche per distribuire, in proprio, la musica digitale: chiara, dunque, la volontà di contrastare la Apple con prodotti del tutto simili a quelli targati “mela morsicata”.

Quando arriveranno le prime conferme sarà chiara l’evoluzione della strategia di Microsoft nel campo della diffusione della musica digitale. E l’obiettivo finale. Se fino a poco tempo fa, infatti, la multinazionale di Bill Gates cercava accordi commerciali con altre società che si occupano sia della progettazione dei lettori sia della diffusione della musica, ora sembra che, come Apple, voglia produrre e distribuire tutto in proprio e col proprio marchio.

L’operazione verrà affidata con ogni probabilità a Robbie Bach, astro nascente di Microsoft che ha diretto lo sviluppo della piattaforma di videogiochi Xbox. Bach è stato promosso a capo della divisione intrattenimento nel mese scorso, dopo la riorganizzazione del gruppo.

Non è ancora chiaro, comunque, quando le novità verranno messe sul mercato. È facile immaginare che il nuovo sistema operativo Windows Vista, la cui uscita è prevista per i primi mesi del 2007, molto probabilmente integrerà una versione di Windows Media Player in grado di gestire i nuovi contenuti. A quel punto si giocherà a carte scoperte.

(16 giugno 2006)

Lascia un commento