Maltempo e traffico, inizia l'esodo di agosto

da REPUBBLICA BARI – pag. VII

Piogge nel Barese e nel Salento. La motonave per le Tremiti è costretta a rinviare la partenza. Ancora incidenti

di DANIELE SEMERARO

Maltempo e traffico intenso stanno caratterizzando i giorni «di fuoco» dell´estate pugliese. Giorni in cui, stando alle informazioni di Telefono Blu, in tutta Italia stanno lasciando le città oltre 25mila vacanzieri.

Sul fronte del maltempo, Salento e Valle d´Itria sono state le più flagellate, con piogge anche forti che hanno provocato disagi e allagamenti. I violenti temporali si sono abbattuti principalmente sulla provincia di Lecce, e hanno colpito alcuni centri meridionali, come Tricase, Santa Maria di Leuca, Torre Vado e Marina di Morciano a Leuca. Numerosi allagamenti anche a Casalabate; decine di richieste d´intervento ai Vigili del Fuoco a Putignano. Molti gli alberi caduti che hanno provocato difficoltà alla circolazione. Acquazzoni anche nel sud est barese. A Lecce le forti raffiche di vento, simili a una tromba d´aria, hanno provocato la rottura dei vetri di alcune finestre del Municipio.

A Sannicola un fulmine si è abbattuto su un´abitazione causando un corto circuito. Le tre persone che erano in casa sono fortunatamente rimaste illese. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco, che hanno lavorato ore e ore per sgomberare i danni provocati dal vento. Danneggiati anche altri palazzi.

A causa del maltempo, inoltre, una delle tre imbarcazioni che effettuano ogni giorno la spola tra Termoli e le isole Tremiti è rimasta in porto. Il mare forza 4, infatti, ha impedito alla barca di effettuare il collegamento turistico. La Capitaneria di Porto ha reso noto di essere in allerta, pronta per ogni intervento sia in mare che in terra. Qualche disagio anche agli imbarchi al porto di Brindisi, ma questa volta per via dell´eccessivo numero di turisti.

Per i prossimi giorni l´ondata di maltempo non lascerà la regione: domani è previsto tempo variabile con nuvole e sole che si alterneranno; lunedì, invece, potrebbero ritornare gli acquazzoni. Le temperature sono scese un po´ ovunque, e il caldo ha dato una tregua.

Sul fronte della viabilità, ieri mattina a causa del ribaltamento di un camion carico di bibite è stata chiusa la Circonvallazione di Foggia, all´altezza dell´imbocco per la statale 16 per San Severo. Code e rallentamenti anche tra Canosa (dove c´è l´allacciamento con l´A16) e Bari sud, con tempi di percorrenza anche superiori a un´ora. Code sulla statale 106 «Jonica».

Intanto il Comitato operativo per la viabilità della Prefettura di Bari ha reso noto il «Piano operativo per la gestione coordinata delle emergenze connesse all´intensificazione veicolare conseguente all´esodo estivo». In particolare, fino al tre settembre saranno sotto osservazione privilegiata la statale 16 da Bari a Monopoli e viceversa e l´A14 tra Canosa e Bari. Il piano operativo prevede controlli a tappeto e postazioni fisse con ambulanze. In caso di forti rallentamenti e afa, inoltre, entreranno in azione i volontari, che daranno agli automobilisti in difficoltà acqua potabile, beni di prima necessità e assistenza.

TARANTO – È un piccolo giallo quello che si è consumato a Marina di Lizzano. Giovedì una bagnante aveva notato nelle acque di lido Bagnara una persona in difficoltà. Nella zona soffiava un forte vento di maestrale. Subito sono scattati i soccorsi: una motovedetta e un gommone della Capitaneria di Porto di Taranto hanno scandagliato le acque ma non hanno trovato nulla. Inoltre, nessuno ha segnalato la scomparsa di amici o famigliari. Forse il bagnante è riuscito da solo a raggiungere la riva.

Lascia un commento